Ha preso il via stamani presso l’istituto comprensivo di Ravello il progetto «A scuola di autoprotezione – Conoscenza è sicurezza», promosso dal Comune di Ravello in collaborazione con Pubblica Assistenza Millennium Amalfi Onlus, gruppo di riferimento comunale di protezione civile.
L’idea di diffondere una cultura della consapevolezza del rischio e nel contempo di attuare comportamenti finalizzati alla sicurezza della pesona, nasce proprio dalla presenza delle troppe criticità sul fragile territorio della Costiera Amalfitana, alcune delle quali si sono manifestate proprio nei giorni scorsi in seguito alle piogge torrenziali.
Ciò, rende fondamentale una conoscenza dei rischi e soprattutto delle modalità di intervento in caso di calamità. «La prevenzione è infatti l’arma più potente nelle mani dell’uomo – avverte il sindaco Salvatore Di MartinoPer questo l’Amministrazione Comunale di Ravello intende favorire una serie di momenti di riflessione e di formazione partendo proprio dai più piccoli».
Gli incontri saranno improntati, dunque sulla definizione del territorio e dei rischi presenti, sulla conoscenza delle “norme di autodifesa”, e sul servizio locale e nazionale di protezione civile attraverso, “appuntamenti” coordinati dall’istituzione scolastica.
Nel corso degli incontri con gli alunni saranno proiettati materiali audiovisivi, per dare l’imprinting degli argomenti da trattare, ed in seguito, personale specializzato esplicherà in maniera dettagliata i vari aspetti delle problematiche fino ad arrivare a vere e proprie esercitazioni tra cui evacuazioni mirate per casistica ed eventualmente uso dei presidi d’emergenza in dotazione.
Nello specifico, saranno organizzati incontri con le scolaresche, per singola classe o in gruppi, a seconda delle esigenze scolastiche. In tali occasioni saranno trattati i seguenti argomenti: «La Protezione Civile sei anche tu» – Il servizio nazionale di protezione civile e il fondamentale ruolo del singolo cittadino; Alluvione; Terremoto; Incendi Boschivi.
Il format degli incontri prevede, la proiezione di video, attinenti i singoli argomenti, unitamente all’approfondimento diretto effettuato da volontari specializzati.