Nuove disposizioni in materia di circolazione e sosta dei veicoli all’interno del territorio comunale di Ravello. Sono state previste dal comando si Polizia Municipale attraverso l’ordinanza n° 30/2019 avente ad oggetto «Esperimento di razionalizzazione della disciplina generale della circolazione stradale nel Comune di Ravello».
Il dispositivo, necessario a disciplinare ulteriormente in maniera organica la sosta e il transito dei veicoli nel territorio comunale, è stato predisposto alla luce di sopraggiunte valutazioni da parte dell’Amministrazione Comunale guidata dal sindaco Salvatore Di Martino e tende a sperimentare modifiche alla circolazione vigente.
La nuova ordinanza, che entrerà in vigore l’1 giugno 2019, riguarda le limitazioni alla circolazione, la sosta dei veicoli e i relativi permessi, oltre alle tariffe per la Circolazione dei bus sul territorio comunale, interessando nello specifico Via Giovanni Boccaccio e il tratto Viale Parco della Rimembranza – Via della Marra.
Nella prima zona della città, esattamente nel tratto sottostante il tunnel che conduce a piazza Duomo, sarà disposto sia il divieto di circolazione permanente per tutti i veicoli, eccetto gli autorizzati al transito in ZTL, sia il divieto di sosta permanente su ambo i lati. Sul lato destro, in area opportunamente segnalata e delimitata, saranno realizzati sei stalli riservati ai taxi titolari di autorizzazioni rilasciate dal Comune di Ravello.
All’esterno del tunnel, invece, varrà il divieto di sosta e di fermata, ad eccezione di uno stallo riservato alla fermata (per la salita e la discesa dei passeggeri) per bus di linea Sita e per bus di trasporto interno.
Nel largo prospiciente la chiesa di Santa Maria a Gradillo sarà istituito il divieto di sosta con rimozione carro gru in quanto l’area verrà riservata esclusivamente alla manovra delle autovetture non autorizzate all’attraversamento delle ZTL ed alla salita ed alla discesa dei passeggeri trasportati a bordo di taxi o autovetture a noleggio con conducente. L’area sarà interdetta alla sosta ed alla manovra dei bus di linea (compresi i bus Sita di servizio pubblico) e dei bus turistici anche se preventivamente autorizzati all’accesso nella ZTL.
Nel tratto Viale Parco della Rimembranza – Via della Marra, permane il divieto di circolazione dalle 08.00 alle 20.00, in entrambi i sensi di marcia, per i veicoli aventi altezza superiore ai 3 metri e lunghezza superiore ai 6 metri. È interdetta la circolazione dei bus turistici su via della Marra ad eccezione di quelli preventivamente autorizzati. Le operazioni di salita e discesa dei bus turistici è consentita su via della Marra all’altezza dell’ingresso ovest della galleria.
Il nuovo dispositivo tende a regolamentare, inoltre, il transito degli autobus turistici e di linea, ma anche dei camper e delle roulotte. In virtù di ciò è vietato il transito agli autobus in tutto il centro storico nei tratti con inizio dalle uscite del nuovo tunnel sotto Piazza Fontana, in ambedue le direzioni verso piazza Duomo, ad eccezione degli autobus di linea e quelli turistici preventivamente autorizzati.
Per il transito in tali aree sarà rilasciata apposita autorizzazione, con modalità prestabilite, agli autobus che trasportano i clienti diretti agli alberghi di Ravello, per le sole operazioni di arrivo e partenza, e i turisti portatori di handicap. È interdetto il transito e la sosta a roulotte e camper in tutto il centro storico nei tratti con inizio dalle uscite del nuovo tunnel sotto Piazza Fontana, in ambedue le direzioni verso Piazza Duomo. Per particolari e straordinarie esigenze di pubblica utilità o interesse, si potranno concedere deroghe limitate nel tempo e nello spazio.
Per lo stazionamento temporaneo dei bus turistici e l’ausilio alla manovra è necessario l’utilizzo dei servizi di prenotazione on line. Le autorizzazioni saranno rilasciate a seguito di richiesta, tramite apposita applicazione web all’indirizzo www.ravellozetapass.it da effettuarsi di norma entro il giorno di calendario antecedente la data del transito, unitamente al pagamento dei corrispettivi previsti.
La circolazione non è consentita ai bus superiori ai 10,33 metri di lunghezza mentre per i veicoli fino a 8 metri di categoria “Euro 5” e “Euro 6” il costo sarà di 15 euro. Venti euro pagheranno, invece, quei veicoli fino a 8 metri di categoria “Euro 4” o inferiore. Il costo per i veicoli da 8 a 10,33 metri di lunghezza (categoria “Euro 5” e “Euro 6”) sarà di 24 euro, mentre per quelli “euro 4” o categoria inferiore, 28 euro.
L’autorizzazione alla circolazione ed alla fermata dovrà essere esposta nel veicolo in modo ben visibile per tutta la durata del transito e/o della fermata, anche se questa avviene nei parcheggi privati esistenti in detta area.

 

Scarica l’ordinanza n. 30/2019