Facebook Twitter Youtube

Cerca

IMU

Che cos’ è

A decorrere dal 1° gennaio 2012 è stata introdotta  l’Imposta Municipale Propria – IMU – (art.13 D.L. n.201/2011, convertito in L.n.214/11).

Si riporta l’art. 13 comma 1, del D.L. 6 dicembre 2011, n.201, coordinato con la legge di conversione 22 dicembre 2011, n.214:

“L’istituzione dell’imposta municipale propria è anticipata, in via sperimentale, a decorrere dall’anno 2012, ed è applicata in tutti i comuni del territorio nazionale fino al 2014 in base agli articoli 8 e 9 del decreto legislativo 14 marzo 2011,  n. 23, in quanto compatibili, ed alle disposizioni che seguono.  Conseguentemente l’applicazione a regime dell’imposta municipale propria è fissata al 2015.”

Delibera n.33 – DETERMINAZIONE DELLE ALIQUOTE I.M.U. ANNO 2013

Delibera n. 20 – ALIQUOTE IMPOSTA MUNICIPALE PROPRIA (IMU) – PROVVEDIMENTI

IMPORTANTE

Il Comune di Ravello, per l’anno 2013, non ha aumentato l’aliquota base del 4 per mille per la prima casa e del 7,6 per mille per la seconda casa.  Nessuna imposta aggiuntiva deve essere pertanto pagata alla scadenza del 24 gennaio 2014 dai proprietari di immobili adibiti a prima abitazione nel territorio del comune di Ravello.

 Le notizie riportate dalla stampa e dai media riguardano solo quei Comuni che hanno variato, in aumento, tale aliquota. ( Ravello 15 gennaio 2014)       

                                                       

DICHIARAZIONE IMU

Il Decreto Legge 8 Aprile 2013, n.35 ha modificato il comma 12 ter dell’articolo 13 del D.L. n. 201 del 2011 convertito in legge n.214 del 2011 prevedendo che la dichiarazione IMU debba essere presentata entro il 30 giugno dell’anno successivo a quello in cui il possesso degli immobili ha avuto inizio o sono intervenute variazioni rilevanti ai fini della determinazione dell’imposta.

La procedura online di compilazione e invio delle dichiarazioni e delle autocertificazioni IMU permette un inserimento formalmente corretto dei dati. I documenti possono essere stampati o direttamente inviati al Comune di Venezia via rete ottenendo una ricevuta con numero di protocollo.

Con tale strumento è possibile effettuare il calcolo
dell’IMU anche nel caso di pagamento in ritardo.
 

Vuoi conoscere la rendita catastale?
Collegati al sito dell’Agenzia del Territorio