Il Natale

Anche il periodo natalizio è ricco di appuntamenti che ben veicolano l’identità culturale di questo territorio. Natale è vissuto maggiormente nell’ambito familiare, dove ci si riunisce e, tra un dolce tipico e un assaggio di frutta secca, si gioca a tombola o a carte. Capodanno, invece, spinge invece a riunirsi fuori; il nuovo anno viene atteso sulla piazza principale e accolto con i fuochi di artificio. Il primo giorno dell’anno, poi, è allietato dal suono delle tipiche bande di Capodanno. Musicisti improvvisati con strumenti che lasciano grande spazio alla fantasia, costruiti con tutto ciò che può essere reperito facilmente in casa, comprese antenne televisive e pentole non più utili, augurano agli ospiti il buon anno con strofe che riprendono in rima gli eventi nazionali e locali che hanno caratterizzato l’anno appena trascorso. L’Epifania e le domeniche successive, fino al 2 febbraio, termine ultimo utile, vedono la levata di Gesù Bambino che è accompagnata soprattutto nelle frazioni dalla realizzazione di presepi viventi o solamente della rappresentazione dell’arrivo dei Magi. Naturalmente in ogni occasione non può mancare la componente gastronomica che allieta i partecipanti con i dolci tipici della cucina natalizia.