La sfogliatella

La tradizione vuole che questo dolce sia stato “inventato” dalle suore del Monastero di Santa Rosa di Conca dei Marini. Si racconta che una suora che cucinava per le consorelle anziane la semola cotta nel latte aggiunse a questo composto dello zucchero e i frutta secca, innaffiato da estratto di fiori d’arancio, poi con quello che ottenne farcì della pasta frolla. Era nata la sfogliatella che con il tempo ha assunto la forma triangolare e ha conosciuto la variante con la pasta sfoglia e al posto della frutta secca ha accolto i canditi.