Facebook Twitter Youtube

Le zucchine alla “scapece”

Questo piatto viene utilizzato soprattutto come contorno e può essere realizzato in qualsiasi momento dell’anno, non solo, quindi, nel periodo di produzione delle zucchine. Quando queste sono disponibili basta tagliarle le zucchine a rondelle, metterle al sole cosparse di sale per 1-2 ore, per eliminare l’acqua della parte centrale; lavarle, asciugarle e friggerle un po’ per volta in olio bollente. Riporle in un’insalatiera e tra uno strato e l’altro mettere abbondante menta, pepe e un po’ di sale. Fare bollire per 10 minuti l’aceto, l’acqua e gli spicchi di aglio e versare il composto ancora bollente sulle zucchine, aggiungendo altresì 2-3 cucchiai di olio usato per la frittura. Coprire il recipiente e lasciarle riposare per circa 24 ore. Volendo si può mettere anche un peperoncino forte.  In periodi di non disponibilità di zucchine fresche, si ricorre a quelle conservate dall’estate dopo averle tagliate a rondelle o a filetti e seccate al sole. In questo caso prima di friggerle esse vanno reidratate mantenendole in acqua.