Domani 4 gennaio si ripeterà il pellegrinaggio della comunità di Ravello verso Potenza, città natale del Beato Bonaventura, nel 372mo anniversario della nascita.
Per l’occasione sarà rilanciato il gemellaggio religioso tra Potenza, dove il beato nacque e Ravello dove morì il 26 ottobre del 1711 e dove oggi sono custodite le sue spoglie.
Il programma prevede la partenza da Ravello alle ore 8 dal largo Boccaccio. Alle 11.30 è prevista, nella chiesa del Beato Bonaventura da Potenza, nel rione Malvaccaro, la celebrazione presieduta da padre Cosimo Antonino, ministro dell’Ordine Francescano secolare, e l’offerta dell’olio per la lampada votiva donato dai ravellesi.
Presenti alla cerimonia, tra gli altri, il vice presidente del consiglio regionale della Basilicata, Mario Polese e, per rinsaldare il legame tra le due città protagoniste della storia del Beato Bonaventura, il sindaco di Ravello, Paolo Vuilleumier e il sindaco di Potenza, Mario Guarente.